Consigli utili

cicloturismo

Cicloturismo – Scoprire il mondo per apprezzarne la bellezza!

Consigli per chi si avvicina al mondo del cicloturismo!

Il motivo principale che mi ha fatto innamorare di questo mezzo di trasporto è il fatto che si riescono a vedere cose che in auto passano veloci accanto ai nostri finestrini. La velocità ridotta permette di cogliere tutti quei particolari che ad 80 km/h lungo una qualunque statale passano inosservati. E poi si sentono i rumori, gli odori, si percorrono strade chiuse al traffico motorizzato o comunque strade secondarie, si ha un contatto immediato con le persone che si incontrano, si ritorna ad un ritmo di vita più umano… insomma, si sta meglio.

Non è vero che sia così faticoso, basta scegliere percorsi alla propria portata. E si può fare anche con bimbi al seguito, che saranno ben felici di poter pedalare senza pericolo o essere scarrozzati sul seggiolino di un genitore piuttosto che annoiarsi dentro un’auto. Provate e non rimarrete delusi.

Chi ben inizia… in questo caso è sacrosanto. La prima volta è indispensabile scegliere un percorso semplice, con poche difficoltà logistiche e che permetta una rapida ritirata in caso di contrattempi. E’ inutile imbarcarsi in itinerari lunghissimi, con tappe estenuanti, in paesi difficili anche per un normale viaggiatore. Avrete tempo per le imprese mitiche. Anche perché se ciccate la prima volta rischiate di non voler più sentire parlare di cicloturismo e non riuscirete più a trascinare alcun amico o consorte nei vostri futuri tentativi.

Iniziate quindi con qualcosa di semplice, tipo un itinerario che segua il corso di un fiume (naturalmente in discesa), preferibilmente lungo una linea ferroviaria (se inizia a diluviare o duole il fondoschiena un treno è sempre gradito) ed in nazioni in cui la cultura del cicloturismo sia ben radicata, tipo Germania, Belgio, Austria, Olanda o Danimarca: troverete percorsi ben segnalati, albergatori che non vi rifiutano una camera anche se arrivate sudati ed in calzoncini corti e assistenza meccanica ad ogni angolo.

Nel web esistono infinite possibilità di ottenere le informazioni necessarie, accedendo ai resoconti di altri cicloviaggiatori, visitando le pagine delle associazioni turistiche locali (in genere molto sollecite all’invio di documentazione) o acquistando guide e mappe specifiche per il cicloturismo. Fatelo, è anche un modo per iniziare a godersi il viaggio in anticipo.

Naturalmente non è necessario essere dei Pantani per viaggiare in questo modo, ma un po’ di abitudine non fa male. Viaggiando ai 10-15 km/h (che è proprio poco, provate) riuscirete a percorre distanze interessanti, avendo anche il tempo di fermarvi per le solite foto o anche solo per godersi il panorama. Fate comunque qualche giro prima di partire. Bastano un paio di ore ogni tanto, giusto per capire come andate sia voi che i vostri compagni.

Evitate di spendere cifre iperboliche per l’acquisto di biciclette spaziali. Per iniziare va bene quasi tutto. Oddio, non è che si viaggi male con una bella bici leggera ma è inutile risparmiare qualche etto (spendendo qualche bel bigliettone) quando poi si viaggia con qualche chilo di bagagli.

Se dovete comprarla nuova vi consiglio una bici da turismo: sono generalmente robuste e consentono una postura comoda. Se avete una mountain bike e volete usarla, abbiate l’accortezza di sostituire i copertoni originali (in genere esageratamente artigliati) con un modello più scorrevole: sarà una spesa che non rimpiangerete.

Procuratevi anche un ciclocomputer ed un bel portabagagli. Per quest’ultimo accessorio badate soprattutto alla robustezza (quelli superleggeri si rompono anche superfacilmente, date retta) e tenete conto che quelli posteriori danno più stabilità di quelli anteriori. Sappiate poi che le borse non saranno mai abbastanza grandi.

Procuratevi anche una borsettina da agganciare al manubrio: sono comodissime per avere a portata di mano macchina foto, soldi, documenti ed in genere hanno un porta cartina sulla parte superiore. Non dimenticatevi casco e borracce.

Ma la cosa essenziale è portare con voi tutta la voglia di scoprire il mondo come non avreste mai immaginato di farlo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>